A.G.E.S.C.I. scout - PATRONATO PARROCCHIALE CONSELVE D.

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

A.G.E.S.C.I. scout

Attività
 
 
 
 

Scout, a Conselve 80 anni fa la prima scintilla

CONSELVE Sabato 14 e domenica 15 ottobre gli scout conselvani festeggiano ottant'anni di scautismo a Conselve. «Non sono ottant'anni di attività scout – precisa il capo scout Marco Bertoli – ma a ottant'anni fa risalgono le prime tracce dello scautismo in paese, documentate dal giornalista padovano Alberto Del Porto. Poi ci sono stati la chiusura, durante il ventennio fascista, il tentativo di riapertura tra il 1945 e il 1948, comprovato da un vecchio quaderno, fino al rilancio nel 1951 con Tarcisio Peraro, confermato da un vecchio testo di Vasco Varotto. Quindi, abbiamo assistito a un piccolo declino e al successivo rilancio nel 1961. Con alti e bassi il gruppo è sempre rimasto attivo». Per festeggiare l'importante ricorrenza l'Agesci di Conselve ha organizzatonizzato un grande raduno, ospitato in Prà e aperto a tutti gli scout che nel corso di questi ottant'anni hanno fatto parte del gruppo.TRA GLI ISCRITTI ANCHE I NOMI DI QUATTRO EX SINDACI «Abbiamo messo insieme circa 800 nominativi – spiega Bertoli – Purtroppo siamo certi di averne omesso qualcuno, dato che qualche annata è stata ricostruita a memoria, soprattutto per quanto riguarda la parte femminile. Abbiamo, inoltre avuto difficoltà a reperire gli indirizzi dipersone lontane. Una curiosità: Tarcisio Peraro, Giorgio Gradella, Vasco Varotto, Mario Balielo sono quattro ex sindaci di Conselve presenti nei nostri elenchi».
L'inizio della grande festa dello scatismo conselvano è fissato per la sera di sabato 14 con la cerimonia dei passaggi, il fuoco di bivacco e il pernottamento in tenda per “vecchi”scout. Nella mattinata di domenica 15 sono in programma l'accoglienza e il saluto ai partecipanti al raduno, la messa al campo e i giochi scout. Il pomeriggio è dedicato alla mostra fotografica, che ripercorre la storia del gruppo di Conselve. In Prà sono allestiti anche la tenda dei filmati e delle diapositive e gli stand tematici: canti, racconti, libri scout, raccolta di ricordi, memorie e pensieri dei partecipanti. «È difficile dire quale è stata l'importanza dello scautismo a Conselve in questi ottant'anni conclude Marco Bertoli – Il nostro obiettivo è educare alla partecipazione come persone libere, in grado di fare le proprie
scelte. L'Agesci è un'associazione in movimento, che lavora quotidianamente con i ragazzi, monitorando costantemente le emergenze educative e cercando di dare delle risposte, spesso difficili. Questo fa sì che lo scautismo non dimostri i cento anni, che compirà il prossimo anno. La difficoltà grande per tutti i gruppi, non solo per Conselve, è avere adulti disponibili: l'impegno è gravoso, sono richieste una formazione e una disponibilità che coinvolgono la propria vita. “Semel scout, semper scout” è un vecchio motto, ma è ancora valido. Il senso e l'importanza del servizio ti entra nelle vene e non ti lascia più. Servizio inteso in senso lato, non solo come capo scout, ma esteso alla disponibilità di “fare” per gli altri in tutti i campi». Francesco Sturaro.





 
 
 
 
 
 
 
 
 
Click per previsioni Padova, Italy Forecast
Torna ai contenuti | Torna al menu